Sedimento sentimenti (ahi)

Gommapiuma o plastilina

l’impressione questa è

nel plasmare la natura

degli alunni va da sé

che il prof. ingenuamente

si ritenga un vero re

Quasi tutti noi pensiamo

più o meno consciamente

di poter nel nostro tempo

lavorare con la mente

di fanciulli predisposti

ben seduti ai loro posti

ad usare il nostro verbo

lui alunno sì acerbo

come faro nella notte

per non aver le ossa rotte

Dì per dì li alimentiamo

di concetti e verità

che ubbidendo risentiamo

scritto, orale, questo fa

 

Cubi, amebe, plastilina o gommapiuma, poco importa…. si adattano a qualsiasi sollecitazione, sconfessando Foucault, non sembrano opporre resistenze maggiori a fronte di maggiori pressioni, anzi, una sorta di legge non scritta, ma dai più ritenuta sacrosanta, assegna ai docenti che esercitano maggiori imposizioni i risultati migliori. Quante volte ancora mi toccherà risentire la frase “… un insegnante terribile, un vero bastardo(a), mi faceva studiare tutti i giorni la sua materia, ero terrorizzato(a) al solo vederlo(a) apparire, ma quanto ho imparato grazie a lui(lei)…”

Quanto ho imparato ? (guardare il prossimo post)

Vuoi vedere che l’ecosistema della sala insegnanti ubbidisce ciecamente a qualche ferrea regola sociobiologica ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 commenti su “Sedimento sentimenti (ahi)”